Pietra scolpita

    Concept del progetto

    Progetto: MZC+ Arch. Giuseppe Cangialosi, Mario Marchetti, Fabio Zampiero
    Materiale: Legno/Alluminio - Alluminio

    Un anonimo edificio in disuso è stato riqualificato e trasformato in una costruzione compatta, contraddistinta dal sapiente uso di fori finestra e porte-finestre, un’opera in cui è davvero forte e armonioso il legame tra ambiente interno ed esterno.

    La location della realizzazione?
    Un’area appena fuori dalla cinta muraria della città di Treviso, una zona caratterizzata da grandi spazi verdi e giardini importanti.

    Lo studio di architetturaMZC+ di Giuseppe Cangialosi, Mario Marchetti, Fabio Zampiero,specializzato nella valorizzazione e riqualificazione del patrimonio storico-architettonico e nell’interior design, si è occupato del progetto di riqualificazione; le imprese Pesce Costruzioni di Venezia e Giorgio Rigo Costruzioni di Zero Branco, hanno collaborato alla realizzazione della struttura.

    Il particolare unico che caratterizza l’abitazione è l’effetto pietra scolpita, ricreato sulla facciata dell’edificio attraverso la tecnica della velatura e tramite un uso sperimentale del rivestimento a cappotto, che alterna un gioco di pieni e di vuoti, di arretramenti e di piani inclinati.


    I prodotti Impronta selezionati?

    Compact, gli infissi in legno lamellare stabilizzato con rivestimento esterno in alluminio e gli scorrevoli Xtravision Plus della collezione Minimal. Queste due soluzioni si inseriscono perfettamente all’interno del progetto, combinando estetica, funzionalità e sostenibilità e facilitando il dialogo tra interni ed esterni della struttura.

    Fotografia — Marco Zanta